Sicurezza

SICUREZZA:

 APPROCCIO D’INSIEME O FRAMMENTO?

Normotecnico

Tipico di chi guarda alla sicurezza e tutela della salute come ad un qualcosa di rigido limitandosi al puro adempimento di ciò che è imposto dalle norme legali e procedure tecniche. Norme e procedure che non producono però alcun valore anzi, penalizzano intralciando le normali attività produttive

 

Reattivo

L’approccio in questo stile è tipico di coloro che si attivano solo dopo che si è presentato il problema

 

Da “fast food”

Il nome di questo stile è l’esatta idea di cosa nella sicurezza ricerchiamo e accettiamo cioè, soluzioni standard e soprattutto veloci anche se qualitativamente  scadenti

Da “specchietto retrovisore”

Tipico di chi guarda al futuro utilizzando come unico parametro di riferimento quanto si faceva in passato dimenticandosi che nel passato potrebbe non essere stato fatto niente.

Economico

Tipico di una visione poco critica del problema per il quale non s’investe adeguatamente perché non rientrante negli obiettivi  considerati prioritari e conseguentemente considerati puri costi e non presi in considerazione nemmeno a titolo previsionale.

L’uomo è nato nel pericolo ed è per questo che la sicurezza è il compito più importante di cui la scuola deve occuparsi. Il bisogno di sicurezza è un bisogno primario e come tale dovrebbe essere trattato.Si sente spesso parlare di sicurezza però, i dati mostrano che il 75% dei danni è addebitabile al “fattore umano”.

E’ dunque nell’uomo stesso che va ricercata la maggior parte delle cause della mancanza di sicurezza e degl’infortuni che ne seguono sia in ambito lavorativo che domestico.

Ecco perché riuscire ad introdurre questi concetti nei bambini fin da piccoli è sempre più importante e la sfida della scuola consiste proprio in questo.

Ridurre i fattori di rischio nei luoghi di lavoro diviene quindi l’obiettivo primario del Tavolo Sicurezza di Asva che vi dedica sempre maggiori energie con lo scopo di far si che nelle scuole ognuno possa sentirsi sempre più al sicuro.

Il tavolo sicurezza nei luoghi di lavoro di ASVA, individuati i bisogni delle singole scuole in relazione con quelli che sa essere i fattori di rischio propone ogni anno  per le scuole associate:

1-     attività, incontri e corsi di formazione per il personale

2-    Attività di consulenza in tema di sicurezza nei luoghi di lavoro

3-    Momenti di confronto  con  studenti, genitori e docenti

Sappiamo che la percezione di maggiore o minore sicurezza deriva dalla conoscenza e dalla completezza con cui ognuno di noi si pone verso la quotidianità di ogni giorno. Una completezza frutto di una più ampia conoscenza della materia. Spesso nell’occuparsi di sicurezza non si guarda a tutti i suoi aspetti soffermandosi a quei pochi che già conosciamo o che più ci coinvolgono e ciò c’impedisce di comprenderla completamente essendo inequivocabilmente l’insieme di tante altre insicurezze. Ecco quindi che aggiungere norme non è la soluzione più efficace se non ci si sofferma sulla questione ponendosi anche delle domande.

Ci si occupa di sicurezza solo quando si è finito di fare tutto il resto?

Quali vantaggi si potrebbero trarre passando da una logica di costrizione ad una logica di convinzione?

È più corretto parlare di salute sul lavoro o di comprensione di cos’è il lavoro?

Le troppe rigidità e le eccessive procedure rendono flessibile il lavoro oppure riducono le capacità di adattamento dei lavoratori causando malumori, stress e patologie di adattamento?

Di cosa si compone un’organizzazione?

È possibile giungere a un compromesso tra i bisogni dell’uomo e dell’organizzazione?

Il lavoro nobilita l’uomo o è l’uomo che nobilita il lavoro? Chi dei due ha più valore?

Il problema è che il lavoratore in molti casi non è più al centro del lavoro ed il  sistema diviene inevitabilmente deresponsabilizzante perché oggi si gestiscono gli indicatori economici e non gli uomini. Servirebbe un cambiamento e soprattutto rendersi conto che sarebbe meglio occuparsi meno della gestione delle risorse umane e più della gestione umana delle risorse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: